Coniglio in agrodolce con verdure.

da | Mar 29, 2017 | in Evidenza (Home), IO IN CUCINA |

Una ricetta gustosa per cucinare il coniglio in tegame.

Una carne tenera e delicatissima.

Coniglio in agrodolce e con una dadolata di verdurine.

I tempi di preparazione, vista la marinatura sono un po’ lunghi ma vi assicuro che ne vale la pena.

 

Ingredienti:

500g di coniglio in parti AIA

1 sedano

1 carota

1 cipolla

1 scalogno

1 spicchio d’aglio

1 rametto di rosmarino

Qualche foglia di salvia

Aceto

Pepe in grani

Per l’agro:

1 cipolla

2 scalogni

1 cuore di sedano

1 finocchio

150g di olive verdi in salamoia

50g di capperi di Pantelleria

2 cucchiai di pinoli

1 bicchiere d’aceto

Farina

Zucchero

Olio

Sale

 

In un tegame capiente mettete il coniglio e coprite con il sedano, la carota, la cipolla, lo scalogno ed uno spicchietto d’aglio tritati grossolanamente. Unite anche il rosmarino, la salvia, l’aceto ed il pepe.

Lasciate a marinare, se riuscite per tutta la notte precedente all’utilizzo.

Previa cottura sgocciolatelo e infarinatelo.

Scaldate quindi in un tegame l’olio, fate soffriggere la cipolla ed aggiungete il finocchio e lo scalogno a dadini.

Fateli appassire e mettete il coniglio.

Rosolatelo e inserite il sedano a pezzetti.

Coprite e, abbassando la fiamma, cuocete per circa 15/20 minuti.

Se il fondo di cottura dovesse essere troppo poco versate mezzo bicchiere d’acqua.

Tagliate le olive e unitele insieme ai capperi ed i pinoli.

Finite la cottura e quando il coniglio sarà tenero aggiungete due cucchiai abbondanti di zucchero e l’aceto.

Fate sobbollire il tutto per qualche minuto, poi spegnete e fate riposare per qualche minuto prima di servire il coniglio in agrodolce.

 

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001.