Tigelle home made farcite.

DI Chiara Maci | 31 Ott 2017 | IN COLLABORAZIONE CON Opel

 

Ricordi di anni passati e delle domeniche bolognesi con gli amici o in famiglia.

Tigelle home made, come sentirsi a casa in un attimo.

Prodotto praticamente fondamentale della tradizione e della semplicità emiliana e ad oggi immancabili anche nello street food.

Se non avete a portata di mano una tigelliera tranquilli, una padella andrà benissimo!

Tigelle con bietola ripassata, mortadella e stracchino dolce & Crema di zucca, stracchino e radicchio rosso.

 

Ingredienti:

Per le tigelle

500 g di farina

1 bustina di lievito  (secco)

3 cucchiai d’olio  (di semi)

2 cucchiai di sale

1 cucchiaio di zucchero

250ml di latte

Per le farciture

500g di Bietola

1 spicchio d’Aglio

Olio evo

2 Peperoncini freschi

Sale

200 g di mortadella

200g di stracchino dolce

200g di zucca

2 caspi di radicchio rosso

Sale

Pepe

Olio evo

 

–          Setacciate la farina e fate una fontana. Nel mezzo versate il lievito, l’olio, il latte a temperatura ambiente, lo zucchero ed il sale.

–          Lavorate l’impasto con le mani, mettetelo in una ciotola e lasciate lievitare per un’ora coperto con un canovaccio.

–          Trascorso il tempo riprendete l’impasto e stendetelo su un piano infarinato dell’altezza di circa 1cm.

–          Ricavate dei dischi con un coppapasta o un bicchiere. Lasciate lievitare per altri 30 minuti.

–          Fate riscaldare la tigelliera (o una padella) e cuocete le tigelle 1-2 minuti per lato. Farcite.

 

Per le farciture:

–          Lavate e pulite molto bene la bietola e lessatela per una ventina di minuti, prima il gambo poi il verde. Scolatela, fate intiepidire e schiacciatela perché perda tutta l’acqua.

–          In una padella fate scaldare l’olio evo, aggiungete l’aglio schiacciato e privo di pelle ed il peperoncino. Insaporite ed unite la bietola e fate cuocere per circa 5 minuti.

–          Tagliate a metà la tigella ed inserite la bietola, una fetta di mortadella ed un cucchiaio di stracchino.

–          Servite calde.

 

 

Vegetariana:

–          Mettete la zucca in forno a 200° per 40 minuti.

–          Trascorso il tempo con un cucchiaio togliete tutta la polpa, aggiungete un pizzico di sale e pepe poi frullate con il minipimer (anche solo schiacciata con una forchetta va benissimo).

–          Lavate e tagliate il radicchio rosso. Potete scegliere se utilizzare il radicchio di Chioggia che ha un gusto leggermente più amaro o il classico trevigiano.

–          Stufatelo in padella con un filo d’olio e un pizzico di sale. Coprite e lasciatelo cuocere per qualche minuto.

–          Tagliate a metà la tigella ed inserite la crema di zucca, il radicchio stufato ed un cucchiaino di stracchino.

–          Servite calde.

 

 

Credits
Photo By Giulia Gattiglia
Condividi questo articolo