Costolette di agnello & Ovetti di cioccolato

da | Mar 25, 2016 | #VitaDaFoodBlogger, in Evidenza (Home) | 1 commento

Primavera e Pasqua. Adoro.

Per cui ecco un po’ di tradizione!

Costolette di agnello e ovetti di cioccolata.

 

Costolette di agnello

Ingredienti:

60g di pistacchi

5 costolette di agnello

30g di burro chiarificato

2 uova

Pangrattato

Prezzemolo

Sale

 

In un mixer tritate i pistacchi e versateli in una ciotola. Unite il pangrattato, i gambi di prezzemolo sminuzzati al coltello e mescolate con le mani.

Prendete le costolette di agnello e panatele passandole prima nell’uovo sbattuto poi nella panatura, per renderle più croccanti ripetete il procedimento due volte.

In una padella portate a temperatura il burro chiarificato e cuocete le costolette facendole dorare su entrambi i lati.

Quando sono dorate e croccanti adagiatele sulla carta da cucina per assorbire il grasso in eccesso, impiattate e servite.

 

Ovetti di cioccolato

Ingredienti:

300g di cioccolato bianco

300g di cioccolato nero

20g di cereali

 

In due pentolini diversi sciogliete a bagnomaria i due cioccolati.

Tritate nel frattempo in un mixer i pistacchi, le mandorle e le nocciole.

Trasferite la frutta secca nei due pentolini con il cioccolato spegnendo il fuoco e mescolate.

Unite al composto i cereali spezzettati con le mani ed amalgamate.

Prendete gli stampini dei cioccolatini,  versatevi il cioccolato e metteteli in frigorifero per un paio di ore.

Passato il tempo necessario toglieteli dal frigo e con l’aiuto di un coltello staccate i cioccolatini.

Scaldate poi la lama del coltello sulla fiamma, adagiatela su mezzo cioccolatino per scioglierne l’interno e fate aderire l’altra metà.

 

VOLETE RIVEDERE LE PUNTATE? LE TROVATE QUI:

Puntate – Chiara Maci #VitadaFoodblogger

 

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001.